Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Piattaforme CMS per sito e-commerce

Un’aspetto fondamentale da non trascurare, quando si decide di aprire un negozio online, è scegliere la tecnologia web e gli strumenti che ci verranno in aiuto e che ci supporteranno nella realizzazione del nostro sito e-commerce.
Tutte le tecnologie o gli strumenti web presenti sul mercato possono essere più o meno buoni alla realizzazione di un sito e-commerce, ma come sempre l’aspetto più complesso è capire quale di questi strumenti si adattano meglio alle proprie esigenze.

Innanzitutto, la prima domanda da porci prima di procedere allo sviluppo del nostro negozio virtuale è

Soluzione Proprietaria VS Open Source, quale scegliere?

Quando si deve scegliere tra una soluzione open-source o una soluzione proprietaria si deve tenere in considerazione budget a disposizione, possibilità di effettuare integrazioni e personalizzazioni, usabilità, performance e tempo di apprendimento.

In genere, le soluzioni proprietarie costano di più, hanno meno moduli e quindi meno configurabilità, minori integrazioni con altri sistemi, di contro però, le funzionalità offerte sono più usabili, più performanti, più adatte a compiere il loro scopo e richiedono una minore conoscenza incrementando la vostra produttività.

Le soluzioni open-source per loro natura sono stata realizzate da persone diverse in momenti diversi per scopi specifici dello sviluppatore. Questo, da un lato assicura una maggiore disponibilità di soluzioni, dall’altro non ci assicura che tutto si incastri sempre alla perfezione quindi, ci richiederà un maggiore impegno e conoscenza per integrare e adattare i vari moduli disponibili.

Restando nell’ambito delle soluzioni open-source, il mercato ci mette a disposizione diverse tecnologie, sviluppati in vari linguaggi, che possono essere utilizzati per creare un sito e-commerce. Con tecnologia .Net in linguaggio C# ad esempio abbiamo dashcommerce oppure nopCommerce due soluzioni molto robuste e flessibili.

Con tecnologia PHP troviamo “soluzioni dedicate all’ecommerce” come Magento e Prestashop. Entrambi sono delle ottime piattaforme dedicate e sviluppate per gli e-commerce. Magento include potenti strumenti di gestione del catalogo prodotti e di marketing, utilizza funzioni avanzate di php5 e consente di utilizzare negozi online diversi dallo stesso pannello di gestione, di contro si possono avere buone performance solo se installato su strutture hardware dedicate e ottimizzate, il pannello di amministrazione è poco intuitivo, dovuto alle numerose funzionalità messe a disposizione e richiede una curva di apprendimento abbastanza alta se no si conosce bene Zend Framework su cui si basa. Sicuramente è perfetto per realtà di grandi dimensioni che richiedono un ecommerce ricco di funzionalità ed estendibile.
Prestashop presenta buone performance, è facile da usare, versatile, completo e personalizzabile, richiede una curva relativamente bassa se si utilizzano le funzioni base, se ci si allontona da queste configurazioni potrebbe risultare più complicato, inoltre pur disponendo di numerosi template e moduli aggiuntivi pochi sono gratuiti e spesso ci possono essere incompatibilità tra le varie versioni dei moduli e del cms. Sicuramente è adatta a realtà di piccole e medie dimensioni che si affacciano per la prima volta nel mondo degli e-commerce e hanno budget limitati.

Esistono inoltre soluzioni altrettanto valide, che si appoggiano sull’infrastruttura di CMS (con community molto attive anche in Italia), che possono essere impiegate in molteplici situazioni. Tra i più noti CMS che svolgono queste funzioni ci sono Joomla, Drupal e WordPress.

Per quanto riguarda il CMS Joomla offre diversi componenti e-commerce che si integrano molto bene, tra i principali e il più noto dei componenti ecommerce per Joomla troviamo Virtuemart. Per Drupal troviamo Ubercart ed infine WooCommerce come soluzione sviluppata su WordPress.

Tutti e 3 i CMS sono flessibili, configurabili, personalizzabili e dispongono di moduli, plugin ed estensioni, che consentono di realizzare e-commerce più o meno complessi. Di contro alcuni, come Drupal ad esempio, se non si ha un minimo di conoscenze tecniche richiede tempi di apprendimento più alti e non è molto semplice da utilizzare.

Queste ovviamente solo solo alcune delle soluzioni disponibili, ne esistono diverse sul mercato, ad esempio, non abbiamo parlato delle soluzioni open-source per l’e-commerce sviluppate in Java cosi come non abbiamo considerato tutte le altre piattaforme o framework proprietari disponibili nei vari linguaggi di programmazione.

Quindi per la scelta della tecnologia migliore non vi resta che valutare le vostre necessità, il vostro know-how, l’infrastruttura necessaria e successivamente per il vostro e-commerce non vi resta che procedere alla sua progettazione e configurazione.

Questo articolo fa parte di una serie di riflessioni sugli e-commerce, pubblicati con cadenza regolare, relative agli aspetti che devono essere considerati quando si decide di aprire un negozio online.

Elenco categorie

  • Page Speed Performance

    I nostri consigli e le tecniche per migliorare le performance dei siti web costruiti in Joomla, attraverso l'utilizzo di tools messi a disposizione dei webmaster come YSlow di Yahoo e PageSpeed di Google. In particolare andremo ad analizzare nello specifico quest'ultimo tool.

  • E-commerce

    I consigli, le tecniche e gli strumenti utili per creare, ottimizzare e rendere più efficace un sito e-commerce.

  • Report e Analytics

    I consigli, le tecniche e gli strumenti di Analytics per monitorare il traffico verso il proprio sito web: importanza del monitoraggio, configurazioni base e report

Gestionale Hotel