Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

1. Impaginazione dei prodotti
Impaginare correttamente i prodotti aiuta ad evitare problemi di duplicazione dei contenuti e di conseguenza di indicizzazione degli stessi.
Nei siti e-commerce, l’impaginazione spesso crea una serie di pagine molto simili con la sovrapposizione dei contenuti. In particolare, se la barra di impaginazione del vostro store online include poche pagine e ogni numero rappresenta una pagina successiva visibile ed è cliccabile, questo non crea problemi, come mostrato nell’esempio sotto:

esempio impaginazione scheda prodotto

Se invece il numero di pagine è eccessivo e la barra di impaginazione visualizza solo un paio di pagine iniziale e alcune finali (come nell’immagine sotto), le pagine nell’intramezzo non saranno collegati alla pagina principale e saranno scansionate meno spesso dai motori di ricerca.

esempio impaginazione risultati prodotti
Quest’ultimo caso può essere gestito in 2 modi:

  • aggiungendo l’opzione di “Visualizza tutti”, in questo caso si dovrebbe creare una pagina che contenga tutti i prodotti di ogni pagina, ogni sezione poi dovrebbe contenere il rel=”canonical” che punta alla visualizzazione di tutte le pagine;
  • aggiungendo il rel=”next” e rel=tag “prev”, questi tag si usano per indicare pagine successive e precedenti in serie. In questo modo Google saprà che deve trattare le pagine come se fossero una sola.

Per ulteriori approfondimenti su come rendere più efficaci le schede prodotto si veda 3 regole per rendere la scheda prodotto più efficace

2. Velocità di caricamento del sito web
Ottimizzare il tempo di caricamento delle pagine e di conseguenza la velocità del sito web è molto importante e ha un doppio effetto sui siti e-commerce. Infatti, un sito lento genera una scarsa user-experience, che si ripercuoterà in minori vendite. Inoltre la velocità del sito è divenuto un fattore di ranking molto importante, di conseguenza un sito più veloce otterrà un maggior vantaggio di posizionamento sulle SERP rispetto ad uno più lento.

È fondamentale quindi testare le pagine del sito e-commerce per valutare la velocità di caricamento. Questo è possibile grazie a diversi strumenti come YSlow di Yahoo o Google PageSpeed Insights. Per ulteriori approfondimenti su come migliorare le performance del sito web, vi suggeriamo alcuni articoli presenti sul nostro sito alla categoria PageSpeed Performance.

Riassumento, nel caso dell’e-commerce come per altri siti web, sono 5 le cose principali che agiscono sulla velocità delle pagine web e che molto spesso vengono ignorate, si tratta di:

  1. Eliminare i reindirizzamenti non necessari, come ad esempio i redirect dalla versione "http://sitoweb.it" alla versione "http://www.sitoweb.it" per poi passare alla versione mobile o ad un altro URL semplice.
  2. Ottimizzare le immagini dei prodotti, i siti e-commerce hanno in genere tante immagini che rappresentano la quota maggiore di caricamento, per questo è importante che tutte le immagini siano ottimizzate e compresse. Può essere utile anche prevedere l’utilizzo di immagini piccole con la possibilità di visualizzarle in seguito in una versione più grande. Per ulteriori dettagli su come ottimizzare le immagini si veda l’articolo 7 Ottimizza immagini.
  3. Attivare il caching del browser - 1 Sfrutta il caching del browser
  4. Dare priorità al caricamento del contenuto visibile soprattutto per le pagine che hanno la barra di scorrimento.
  5. Evitare i javascript che bloccano la pagina - 4 Ottimizza l'ordine di stili e script


3. Mobile
Secondo recenti studi circa il 50% del traffico di ricerca di Google proviene da dispositivi mobile e circa il 60% dei consumatori li utilizza per finalizzare le proprie decisioni di acquisto, quindi è fondamentale ottimizzare il sito e-commerce e offrire la migliore esperienza utente per i dispositivi mobile.
Visto i dati e la maggiore propensione degli utenti verso il mobile, non possiamo ignorare questa fetta di mercato molto importante per chi ha uno negozio online, perché un sito poco navigabile tramite tablet o smartphone rischia di determinare un considerevole calo delle vendite e ripercuotersi anche sul posizionamento generale nei motori di ricerca rispetto ai concorrenti.
Se non si dispone di un sito web ottimizzato per il mobile, una buona soluzione per i siti e-commerce potrebbe essere quello di procedere ad un restyling del sito web con l’utilizzo di un design di tipo responsive.

Quali sono i vantaggi rispetto a realizzare un sito specifico per dispositivi mobile?

  1. si usa un unico URL sia per la versione mobile che desktop, in questo modo sarà più facile per gli utenti interagire e condividere i vostri contenuti, inoltre è più semplice per i motori di ricerca individuare e indicizzare le vostre pagine web.
  2. i contenuti saranno presentati in modo personalizzato a seconda del dispositivo utilizzato.
  3. non sono necessari reindirizzamenti ad una versione separata del sito, specifica per il mobile, e questo migliora il tempo di caricamento nonché l’esperienza utente.

Per verificare se il vostro sito e-commerce è un sito mobile friendly potete usare lo strumento di Google oppure PageSpeed Insight, che mostra le performance delle pagine web per tutti i dispositivi sia desktop che mobile.

4. HTTPS e Sicurezza
I motori di ricerca preferiscono siti web, soprattutto nel caso degli e-commerce, che garantiscono una navigazione sicura per gli utenti. L’uso del protocollo HTTPS è molto importante per proteggere i dati personali e di carta di credito dei propri clienti. Per utilizzare un protocollo https basta ottenere un IP dedicato (attraverso il proprio provider di hosting) e un certificato SSL (rilasciato da uno specifico ente come ad esempio Geotrust).

Quando si passa ad un protocollo HTTPS bisogna però stare attenti a non commettere alcuni errori comuni tipo:

  • assicurarsi che gli script di terze parti e le api supportano gli https, altrimenti i visitatori visualizzeranno degli errori di caricamento della pagina;
  • assicurarsi che tutti i link interni puntino alla versione HTTPS del sito;
  • configurare un reindirizzamento corretto dalla versione http a quella https.

5. Ottimizzazione lato motore di ricerca (Crawl Budget)

È importante assicurarsi che i motori di ricerca siano in grado di scansionare le pagine che contano ai fini SEO. Il Crawl budget è il numero delle pagine che un motore di ricerca scansiona ogni volta che visita il sito web. Per gli e-commerce con tanti prodotti in magazzino è un fattore molto importante, pertanto possiamo facilitare il lavoro di scansione delle pagine ai motori di ricerca eliminando tutto ciò che ostacola il loro percorso.

In che modo?

  • sbarazzandosi delle pagine duplicate, così si evita di rallentare l’indicizzazione di nuovi contenuti;
  • impedendo l’indicizzazione di contenuti inutili ai fini SEO, come ad esempio privacy, termini e condizioni, promozioni scadute;
  • eliminare i collegamenti interrotti;
  • mantenere aggiornata la mappa del sito in xml e assicurarsi che sia inserita nella search console di google webmaster.

Elenco categorie

  • Page Speed Performance

    I nostri consigli e le tecniche per migliorare le performance dei siti web costruiti in Joomla, attraverso l'utilizzo di tools messi a disposizione dei webmaster come YSlow di Yahoo e PageSpeed di Google. In particolare andremo ad analizzare nello specifico quest'ultimo tool.

  • E-commerce

    I consigli, le tecniche e gli strumenti utili per creare, ottimizzare e rendere più efficace un sito e-commerce.

  • Report e Analytics

    I consigli, le tecniche e gli strumenti di Analytics per monitorare il traffico verso il proprio sito web: importanza del monitoraggio, configurazioni base e report

Gestionale Hotel