I consigli, le tecniche e gli strumenti utili per creare, ottimizzare e rendere più efficace un sito e-commerce.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

3 consigli da non sottovalutare per rendere più efficace la scheda dettaglio di un prodotto sono: rispondere alle domande degli utenti, arrivare al punto, permettere il confronto tra prodotti.

Sappiamo benissimo che se un utente non riesce a trovare un prodotto su un sito web non potrà mai acquistarlo, allo stesso modo creare schede prodotto scarne, con immagini generiche, descrizioni sommarie del prodotto e un semplice pulsante “aggiungi” potrebbero non bastare per convincere l'utente ad acquistare. Per questo bisogna fare di più, è necessario creare delle pagine di prodotto che convincano e assicurino il potenziale acquirente che il prodotto è quello che fa per lui e soddisfi le sue esigenze.

scheda prodotto efficace

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Migliora il carrello per aumentare le vendite online

Il comportamento delle persone cambia nel corso del tempo e una tendenza crescente vede gli utenti utilizzare il carrello come un contenitore per riunire i prodotti che intendono acquistare, ma su cui sono ancora indecisi.

Di solito il carrello veniva e viene tuttora progettato per consentire agli utenti di aggiungervi degli articoli, visualizzarli e poi acquistarli. Alla luce di queste nuove attitudini si rende necessario ripensare alla funzione del carrello, che non deve essere un semplice contenitore di informazioni, bensì deve stimolare e supportare gli utenti nel prendere la decisione definitiva di finalizzare l'acquisto.

Possiamo stimolare questa decisione, nella progettazione del sito e-commerce, applicando 4 importanti regole.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

quanto costa un sito ecommerce?

Questa è sicuramente una delle domande più ricorrenti che ci si pone quando si inizia a pensare alla possibilità di vendere i propri prodotti anche sul web e quindi attraverso internet. In generale un sito internet può avere diversi scopi e utilizzi, può essere un blog, un sito aziendale, un sito vetrina o nello specifico un sito e-commerce. La differenza sostanziale tra un sito vetrina e un sito e-commerce è che il primo serve solo a mostrare i prodotti, gli articoli esposti a descriverne le caratteristiche e le qualità. Il secondo invece è qualcosa di molto più complesso e strutturato, perché oltre alle caratteristiche del sito vetrina offre la possibilità di far registrare gli utenti, creando così una clientela fidelizzata, di vendere gli articoli esposti, interfacciarsi con un sistema di pagamento e di spedizione, fornire un minimo di gestione di magazzino e molte altre funzioni ancora.

Risponderemo subito alla domanda iniziale, così anche gli internauti più affrettati, potranno trovare utile questa breve introduzione e continuare la loro navigazione alla ricerca della risposta perfetta.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn


Store Multivendor: soluzione per l'ecommerce

A differenza della recente recessione, che ha colpito un pò tutti i diversi settori dei Paesi dell’Eurozona, l’ecommerce in Italia e all’Estero mostra una costante e continua crescita di settore. Le soluzioni per chi decide di avventurarsi in questo business sono molte e con caratteristiche diverse l’una dall’altra. Una di queste sono gli Store Multivendor, piattaforme di marketplace facilmente accessibili, gestite da grandi multinazionali che coordinano e stabiliscono le “regole di gioco”.

Per chi preferisce vendere i propri prodotti senza troppe difficoltà, impegni o preoccupazioni può affidarti ad uno o più di questi big del settore dell’e-commerce (Ebay, Amazon e tanti altri) con cui si stipula un accordo e che mettono a disposizione tutti gli strumenti necessari per le compravendita dei prodotti. In genere questi marketplace fungono da intermediari e per piccoli volumi di vendita richiedono una percentuale più o meno consistente sul venduto. Sollevano il venditore da qualsiasi tipo di responsabilità riguardante la sicurezza, la gestione e l’organizzazione dell’infrastruttura tecnologica e a volte anche logistica.
Tutto, o quasi, è ben definito e deciso, il venditore non può far altro che accettare è sottostare alle regole imposte dal mediatore.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Preconfezionato o Fresco?

Se il budget per la realizzazione del sito e-commerce è limitato e non si hanno grosse pretese di personalizzazione del proprio negozio online, ci sono altre piattaforme che permettono di creare un proprio mini-sito a tariffe relativamente vantaggiose. Questo tipo di soluzione vi permette di distinguere la vostra identità rispetto agli altri, avere un’immagine online e offrire ai vostri clienti la possibilità di trovarvi, riconoscervi e fare ulteriori acquisti nell’arco del tempo. In genere nei pacchetti base le funzionalità offerte sono abbastanza limitate, ma si possono aggiungere con un conseguente aumento dei costi.

Questo tipo di soluzione è un compromesso tra lo store multivendor e un sito e-commerce e si porta dietro i pregi, ma anche i difetti di entrambe le soluzioni.

Pagina 2 di 4

Elenco categorie

  • Page Speed Performance

    I nostri consigli e le tecniche per migliorare le performance dei siti web costruiti in Joomla, attraverso l'utilizzo di tools messi a disposizione dei webmaster come YSlow di Yahoo e PageSpeed di Google. In particolare andremo ad analizzare nello specifico quest'ultimo tool.

  • E-commerce

    I consigli, le tecniche e gli strumenti utili per creare, ottimizzare e rendere più efficace un sito e-commerce.

  • Report e Analytics

    I consigli, le tecniche e gli strumenti di Analytics per monitorare il traffico verso il proprio sito web: importanza del monitoraggio, configurazioni base e report

Gestionale Hotel