Mettiamo a disposizione di tutti una raccolta dei suggerimenti e i trucchi sull'utilizzo di JQuery, sulla configurazione di Joomla e altri cms disponibili sul mercato, sull'ottimizzazione dei siti web e su altre personalizzazioni e procedure avanzate per applicazioni web che possano essere di interesse comune.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Quando si decide di realizzare un sito web o un e-commerce, per la vendita online di prodotti, ci troviamo di fronte ad un scelta:

fare da soli?

o

affidarsi ad una azienda specializzata nella progettazione e creazione di siti web?


Bene, se siete dei “Maker” del web armatevi di molta pazienza e iniziate a raccogliere quante più informazioni trovate, assimilatele e decidete cosa tenere e cosa scartare. In questo caso il consiglio migliore è quello di scegliere una tecnologia e seguirla in tutto (sito web, best practice, newsgroup, feed, community) iscrivetevi, presentatevi e chiedete consiglio attraverso questi canali.

Dato che, come abbiamo già accennato nei precedenti articoli, creare un negozio online equivale ad aprire un negozio fisico, il nostro consiglio è quello di affidarsi ad un professionista o ad una web agency, ossia un’azienda con un team di professionisti specializzati nelle tecnologie web.

I vantaggi nell’affidarsi ad un team di esperti del web sono molteplici e oltre a quelli più scontati/evidenti, derivanti da una maggiore conoscenza del dominio e padronanza degli strumenti disponibili, quello che c’è da tenere in considerazione sono le motivazioni che in qualche modo ci portano a fare determinate scelte. Se scegliamo di fare da soli, molto probabilmente siamo spinti principalmente dal desiderio di risparmiare, ma allora perchè rischiare di fare qualcosa di poco professionale, insicuro e non funzionale? Ci sono altre strade che possono offrire soluzioni interessanti a costi contenuti (store multivendor e piattaforme condivise con mini sito e-commerce).

Se volete un sito web tutto vostro, probabilmente ritenete che le soluzioni precedenti non soddisfino a pieno le vostre esigenze, preferite uno strumento che possa darvi di più e che sia in grado di offrirvi le stesse garanzie di sicurezza, affidabilità e qualità dei migliori siti web, per “assicurarvi”, almeno in parte, di realizzare un e-commerce di successo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Piattaforme CMS per sito e-commerce

Un’aspetto fondamentale da non trascurare, quando si decide di aprire un negozio online, è scegliere la tecnologia web e gli strumenti che ci verranno in aiuto e che ci supporteranno nella realizzazione del nostro sito e-commerce.
Tutte le tecnologie o gli strumenti web presenti sul mercato possono essere più o meno buoni alla realizzazione di un sito e-commerce, ma come sempre l’aspetto più complesso è capire quale di questi strumenti si adattano meglio alle proprie esigenze.

Innanzitutto, la prima domanda da porci prima di procedere allo sviluppo del nostro negozio virtuale è

Soluzione Proprietaria VS Open Source, quale scegliere?

Quando si deve scegliere tra una soluzione open-source o una soluzione proprietaria si deve tenere in considerazione budget a disposizione, possibilità di effettuare integrazioni e personalizzazioni, usabilità, performance e tempo di apprendimento.

In genere, le soluzioni proprietarie costano di più, hanno meno moduli e quindi meno configurabilità, minori integrazioni con altri sistemi, di contro però, le funzionalità offerte sono più usabili, più performanti, più adatte a compiere il loro scopo e richiedono una minore conoscenza incrementando la vostra produttività.

Le soluzioni open-source per loro natura sono stata realizzate da persone diverse in momenti diversi per scopi specifici dello sviluppatore. Questo, da un lato assicura una maggiore disponibilità di soluzioni, dall’altro non ci assicura che tutto si incastri sempre alla perfezione quindi, ci richiederà un maggiore impegno e conoscenza per integrare e adattare i vari moduli disponibili.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Monitorare l'attività dell'e-commerce con Analytics

Un sito e-commerce come un negozio va curato sotto diversi punti di vista, ambiente accoglienza, vetrine invitanti e prodotti presentati nel modo giusto.
Questi sono alcuni degli elementi da non sottovalutare per incrementare le vendite dei vostri articoli. Nella vostra boutique potrete migliorare questi aspetti, giorno dopo giorno, osservando il comportamento e l’atteggiamento dei potenziali acquirenti. Quanti si fermano ad osservare la vetrina? Quanti decidono di entrare? Quanti passano più volte nel vostro negozio prima di un acquisto? Oppure quanti si dirigono subito verso il prodotto che stanno per comprare?
Scrutare il comportamento del cliente è fondamentale per migliorarci e migliorare il nostro negozio, l’ambiente e la presentazione dei nostri prodotti. Questa è un’attività che va ripetuta costantemente e continuativamente nel tempo per adeguarsi ai gusti ed alle tendenze che mutano nel tempo. Come detto più volte, il negozio virtuale è plasmato sulle caratteristiche di quello reale e manifesta le stesse esigenze, necessità e potenzialità. In maniera simile possiamo monitorare le attività del nostro negozio online per intervenire ed adeguarci, dove richiesto, alle tendenze del mercato.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

In quale paese o città stai aprendo il tuo nuovo negozio?

Una domanda che spesso non ci si pone quando si decide di aprire il proprio negozio online, perché ci hanno sempre detto che internet non ha confini e che tutti possono raggiungere tutto con un semplice click.

SEO Tips For e-commerce

Bene tutto vero, non saremo noi a smentire questa convinzione, ma se ci fermiamo e approfondiamo la riflessione ci accorgeremo che il mondo virtuale è plasmato su molti aspetti e concetti al mondo reale e segue le sue logiche.

Aprire un negozio, arredarlo di tutto punto, riempirlo con i migliori prodotti del settore e venderli al prezzo più conveniente del mercato difficilmente vi permetterà di diventare ricchi se il negozio lo aprite in un piccolo paese montano, che ospita pochi turisti durante l’anno.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn


La scorsa settimana abbiamo visto alcuni tra gli strumenti, messi a disposizione dei webmaster, per ottimizzare le proprie pagine web e per migliorare il response time del sito ottenendo così notevoli vantaggi, sia in termini di posizionamento nelle SERP dei motori di ricerca sia come indice di gradimento degli utenti. Questa settimana entriamo un pò di più nel dettaglio e vedremo come applicare alcune di queste regole con particolare riferimento ai siti realizzati con Joomla.

La prima cosa da fare in questi casi è SEMPRE il backup del sito che stiamo per modificare, cosicché qualsiasi cosa vada “storto” potrete ripristinare i files originali. Quindi copiate tutti i file dal server al vostro pc mettendoli in una cartella, comprimetela e rinominando il file in modo che contenga la data, l’ora e il nome del sito. Es. "2013_06_10_19e30_NomeSito.zip"

Questa accortezza vi permetterà (quando avrete molti siti) di capire rapidamente qual’è l’ultimo backup del sito che vi interessa.


Il passo successivo è ovviamente quello di analizzare il sito con uno dei due strumenti di cui abbiamo parlato nel post precedente YSlow o Page Speed, a quest’ultimo tool in particolare faremo riferimento nel resto dell’articolo. Quindi collegatevi a Page Speed e inserite l’url del vostro sito e guardate subito il ranking e successivamente date una rapida letture ai suggerimenti proposti.

Se avete ottenuto un punteggio alto potete ritenervi soddisfatti e probabilmente non dovete fare alcuna modifica, vi sarete tolti un “peso” ed avrete comunque fatto un backup del sito. In caso contrario, armatevi di buona pazienza, cercheremo di spiegare tutto cosicché anche chi non ha particolari competenze tecniche potrà effettuare piccole modifiche ed ottenerne dei benefici, ma in ogni caso NON ci assumiamo alcuna responsabilità su malfunzionamenti, “interruzioni di servizio” o quant’altro derivante dalle modifiche suggerite.Se non siete sicuri di qualcosa non fatelo e comunque siate pronti a ripristinare le cose allo stato precedente.

Pagina 4 di 7

Elenco categorie

  • Page Speed Performance

    I nostri consigli e le tecniche per migliorare le performance dei siti web costruiti in Joomla, attraverso l'utilizzo di tools messi a disposizione dei webmaster come YSlow di Yahoo e PageSpeed di Google. In particolare andremo ad analizzare nello specifico quest'ultimo tool.

  • E-commerce

    I consigli, le tecniche e gli strumenti utili per creare, ottimizzare e rendere più efficace un sito e-commerce.

  • Report e Analytics

    I consigli, le tecniche e gli strumenti di Analytics per monitorare il traffico verso il proprio sito web: importanza del monitoraggio, configurazioni base e report

Gestionale Hotel